10 candidati alla Presidenza della Repubblica 2.0

Chi sarebbe il nuovo Presidente della Repubblica se a determinare l'elezione fosse il successo sul web, un po' come nelle votazioni del M5S? Proviamo a stilare un elenco, con i classici 10 nomi, corredato dai pro e i contro per ciascun candidato al Colle.

1. Il Pulcino Pio. Pro: avvicinerebbe alla politica i più giovani. Contro: l'impennata di crisi isteriche negli adulti sovraccaricherebbe in modo insostenibile il sistema sanitario nazionale.

2. Beppe Grillo. Pro: un terzo degli italiani pende dalle sue labbra. Contro: lui pende dalle labbra di uno con una pettinatura inaccettabile.

3. Niko e Forced. Pro: un ritorno al consolato, con due figure di alto profilo che si bilanciano tra di loro, potrebbe portare nuova linfa alla nostra democrazia. Contro: c'è molto da lavorare sul versante della credibilità (non solo internazionale). P.S.: nel caso di una lotta intestina tipo Mario contro Silla, noi stiamo con Forced. P.P.S.: il video va visto almeno fino al minuto 1:48.

4. Luca Sofri. Pro: l'autorevolezza del Post è fuori discussione. Contro: ha taciuto troppo a lungo sulle sue vere origini.

5. PSY. Pro: un Presidente della Repubblica non italiano ci proietterebbe avanti di 500 anni nel percorso di integrazione tra culture diverse. Contro: oltre ai riflettori di tutti i media, avremmo puntati addosso anche i missili nucleari nordcoreani.

6. Ray Sugar Sandro. Pro: è una figura poliedrica capace di sbrogliare matasse in numerosi aspetti della vita pubblica. Contro: il suo debole per le belle donne potrebbe renderlo inviso ai moderati. Sì ai "moderati".

7. Massimo Mantellini. Pro: E' uno degli antesignani del web 2.0 in Italia. Contro: non dice una cosa originale dal 2002 (cosa che potrebbe essere un plus decisivo, per il Quirinale).

8. Matteo Renzi. Pro: è il politico più seguito su Twitter, dopo Grillo. Contro: forse un emulo di Fonzie non è la persona giusta per il Colle.

9. Il Gatto che non fa ridere. Pro: per la più alta carica dello Stato la serietà è una pietra angolare. Contro: se finiscono i croccantini potrebbe dichiarare guerra alla Svizzera.

10. Una donna, una qualunque. Pro: nel 99,9% dei casi farebbe meglio di qualsiasi uomo italiano. Contro: potrebbe verificarsi quello 0,01% delle probabilità, potrebbe finire al Quirinale l'indimenticata Gemma del Sud.

Disclaimer: dell'articolo 84 della Costituzione (che stabilisce che per essere eletto Presidente della Repubblica si debba aver compiuto il 50esimo anno di età) ce ne siamo bellamente fregati. Non saremo mica i primi a infischiarcene della Costituzione, no?

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail