Ecologia - Salvare il pianeta eliminando il metano dai peti delle vacche

Peto

L'aria delle città è sempre più inquinata ma ecco che qualcuno punta il dito verso le vere responsabili, le mucche e i loro peti!

Avete udito bene, perchè pare che per limitare l'effetto serra è necessario combattere il gas fuoriuscito dai ruminanti! PAre che recenti studi abbiano dimostrato invece che le scorregge dei canguri invece non inquinino! Attenzione a tutti i petomani alla lettura, a meno che la vostra dieta non sia come quella di un canguro, c'è il rischio di multe con l'attivazione di Peto-pass nei centri delle maggiori città!

I peti delle vacche sono ricchi di metano, mentre quelli dei canguri no. Per questo motivo un gruppo di ricercatori australiani sta tentando di rendere i peti delle vacche simili a quelli dei canguri, introducendo un particolare batterio negli stomaci del bestiame al pascolo.

Potrebbe sembrare una leggenda metropolitana o un pesce d'aprile fuori stagione, ma la notizia è stata ripresa da numerosi organi di informazione locali (e non solo). Comunque secondo dati diffusi dagli stessi ricercatori pare che circa il 14% delle emissioni di gas nell'atmosfera in Australia sia causato dai peti di vacca, quindi l'idea potrebbe rivelarsi meno stupida di quanto appare. Altrettanto reali sono le proteste degli animalisti.

Che il problema sia serio lo dimostra anche l'interessamento dell'Unione Europea, che già alcuni anni fa ventilò l'ipotesi di introdurre una tassa sui peti di vacca.

Sono previsti almeno tre anni di lavoro per isolare il batterio, inoltre poi bisognerà lavorare al modo di trasferirlo negli stomaci dei bovini. Al momento non si ha notizia se i ricercatori stiano tentando anche di far saltare le vacche come i canguri, ma vi terremo aggiornati.

Via | Zeusnews

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: