L'invidia di Calderoli per il pollice opponibile

Roberto Calderoli a Cecile Kyenge: “Non posso non pensare ad un orango”

Il capo-troll della Lega Nord torna alla ribalta e ne spara un'altra delle sue.

Roberto Calderoli, durante la festa della Lega Nord a Treviglio, prende la parola sul palco e critica aspramente il Ministro per l'integrazione, Cécile Kyenge, affermando che quando vede le immagini della Kyege "non può non pensare alle sembianze di un orango".

Probabilmente, questa battuta infelice nasce da un senso di inferiorità dato dal suo status come appartenente ad un ordine evolutivamente inferiore a quello dei primati.

  • shares
  • +1
  • Mail