Jurassic Park non s'ha da fare

Un nuovo studio pubblicato su Plos One lo scorso 11 settembre, rivela che non è possibile isolare il DNA dagli insetti fossilizzati nell'ambra


Avete capito bene, niente dinosauri cazzuti alla Jurassic Park. Purtroppo il sogno di ogni bambino di avere un velociraptor in giardino al posto del comunissimo e inflazionato labrador (maledetta pubblicità della scottex), non si avvererà mai.

Dei ricercatori - a mio avviso molto svogliati - dell'Università di Copenhagen hanno provato ad isolare il DNA di un ape vecchia 10.000 anni (ovvero nata circa 2 mila anni dopo la "creazione" della terra) e quello di un'ape di 60.

Le api erano racchiuse nel copale, una resina vegetale gommosa, che solo in seguito ad una trasformazione chimico-fisica molto lenta (amberizzazione), diventerà ambra vera e propria.

I ricercatori sono sono stati capaci di ottenere solo poche sequenze di DNA ( qui, per un breve ripasso su DNA & Company) dalle quali non è emersa nessuna compatibilità con sequenze di DNA conosciute. Questi risultati non lasciano scampo ai fan di Jurassic Park: gli insetti intrappolati nel copale non forniscono DNA qualitativamente sufficiente per una clonazione.

L'unica speranza per vedere in carne ed ossa i mastodontici antenati delle galline sembra essere la macchina del tempo.

  • shares
  • Mail