Il ritorno delle giornaliste arrestate in Corea del Nord

Laura Ling e Euna Lee possono essere nomi che non diranno nulla a molti, ma sono due giornaliste che lo scorso marzo sono state arrestate in Corea del Nord con l'accusa di aver oltrepassato illegalmente il confine con la Cina. In realtà le due donne, inviate della televisione di Al Gore Current TV, erano incaricare di documentare il traffico sessuale delle donne nordcoreane lungo il confine cinese.

Dopo mesi di trattative diplomatiche molto delicate (anche a causa del pessimo rapporto con gli USA) e un'incredibile condanna a 15 anni di lavori forzati, Ling e Lee hanno potuto riabbracciare le loro famiglie. Happyblog non è luogo per le discussioni politiche ma l'immagine della giovanissima figlia di Euna Lee che le resta attaccata come uno zainetto mentre saluta anche gli altri suoi cari è indescribile ed emozionante. Anche i giornalisti tv che commentano l'arrivo delle giornaliste in diretta sono assolutamente senza parole.

  • shares
  • Mail