NBA: coach Phil Jackson cerca di salutare Kobe ma resta di stucco

Quante volte abbiamo salutato qualcuno che non ci ha calcolato minimamente e abbiamo simulato di aggiustarci la manica, i capelli, appendere qualcosa al muro, pulirci il vestito dalle briciole? Succede in tutto il mondo e anche il coach-guru dei Los Angeles Lakers Phil Jackson ci è cascato: saluta i suoi giocatori prima della partita, resta solo la stella Kobe Bryant che però pensa ai fatti suoi... e il siparietto è bello e pronto!

Il tutto, ovviamente, ripreso dalle telecamere. D'altronde chi non si è mai pulito le guance chiudendo le mani a pugno?

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: