Fulmini in slow motion

Tom Warner è uno studente della South Dakota School of Mines and Technology, che da tempo ha basato i suoi studi sui fenomeni atmosferici e più nello specifico sui fulmini. Dal 2007 colleziona filmati ripresi a 7200 immagini al secondo in modo da osservare meglio la loro nascita e come si manifestano.

Wired.com ha pubblicato qualche suo video, sicuramente affascinanti perché riescono a cogliere molti dettagli invisibili all'occhio umano. Dopo il salto potrete gustarvi qualche altro lampo.

Geniale il metodo applicato, data l'ovvia rapidità e imprevedibilità del fulmine: una fotocamera memorizza "in loop" le immagini ma quando si manifesta un lampo degno di nota, Warner attiva una funzione per esportare gli ultimi 2 secondi e mezzo precedenti.

Potete gustarvi gli altri fulmini e saette sull'articolo di Wired.

  • shares
  • Mail