Bottled Instinct, la birra fermentata con i batteri della vagina è polacca

"Immaginate l'essenza di una donna in una bottiglia di birra. Impossibile? niente è impossibile" tagline della Bottled Instinct

Si chiama "Bottled Instinct", che in italiano è traducibile  con "istinto imbottigliato", si tratta della prima birra fermentata con la flora vaginale - ma che ficata, eh? -. L'idea è di Order of Yoni, una compagnia polacca con sede a Varsavia, che ha lanciato una campagna di crowdfunding su Indiegogo per produrre su larga scala questa birra molto particolare. In pratica, al posto dei normali lieviti di birra vengono impiegati i batteri che vivono sulla superficie della vagina. Nello specifico, i primi utilizzati sono i batteri donati dalla modella ceca Alexandra Brendlova. Ovviamente, la birra non avrà il caratteristico sapore della vagina ma sarà molto simile ad una normalissima chiara.

I batteri vaginali vengono raccolti tramite un tampone per poi essere moltiplicati in laboratorio. Una volta ottenuta una concentrazione sufficiente, vengono impiegati nei normali processi di fermentazione per la produzione della birra.

  • shares
  • +1
  • Mail