Il crollo del ponte Tacoma (1940)

Il crollo del primo ponte costruito per collegare Tacoma alla penisola di Kitsap nello stato di Washington (USA) è uno dei filmati più famosi usati per illustrare quanto una svista nella progettazione di un edificio possa essere pericolosa e generare crolli... affascinanti!

I progettisti del ponte, volendo evitare i costi esorbitanti di un secondo Golden Gate Bridge (quello di San Francisco) hanno preferito slanciare le linee assottigliando il manto stradale e diminuendo i tiranti che garantivano rigidità alla struttura.

Il risultato? I forti venti assieme a un fenomeno fisico chiamato risonanza meccanica hanno fatto ondeggiare il ponte come fosse fatto di gomma facendolo crollare, fortunatamente senza vittime.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

8 commenti Aggiorna
Ordina: