Arrestato per un assegno da 360 miliardi di dollari

assegno bruciatoDopo aver visto la vicenda svizzera del tizio che ha assoldato un poliziotto come killer, ecco un'altra storia che coinvolge un vero e proprio genio del male. In Texas, l'impiegato di una banca si è ritrovato davanti un cliente che cercava di incassare un assegno da 360 miliardi di dollari. Occhi sbarrati e balzo sulla sedia da parte del bancario che ha ovviamente chiesto spiegazioni.

Il cliente, un ragazzo di 21 anni, ha spiegato che gli serviva per lanciare la sua casa discografica. Bella scusa. Con tutti quegli zeri (10 per essere esatti) nessuno si sarebbe fidato, ovviamente. Gli impiegati della banca hanno scoperto che l'assegno apparteneva alla madre della fidanzata del ragazzo.

Come volevasi dimostrare il 21enne aveva rubato l'assegno e non aveva nessun diritto per incassarlo. E' stato arrestato non solo per l'assegno milionario: la polizia gli ha poi trovato addosso una pistola calibro 25 e 56 grammi di marijuana, proprio ideali per andare in banca a incassare un assegno non tuo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

5 commenti Aggiorna
Ordina: