Le guerre di religione si risolvono coi fuochi d'artificio

Sull'isola greca di Chios il giorno di Pasqua avviene un singolare "scontro" tra religioni: i fedeli di due chiese poco distanti tra loro si sfidano in una battaglia a suon di fuochi artificiali. Chi riesce a colpire la campana del campanile avversario ha "vinto".

I razzi sparati sono centinaia e la pratica è abbastanza pericolosa ma è ricca di significato in quanto ricorda l'invasione ottomana di fine 1800 che portò al confronto tra religioni diverse.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

5 commenti Aggiorna
Ordina: