Forconi: La rete impazzisce per "l'atleta comunista" Domenico Rofi di Teramo

"Sono comunista, sono un vero comunista e voglio scendere in piazza anch'io con la bandiera con falce e martello e il cappello dell'Armata rossa" grida Domenico Rofi contro i manifestanti che vogliono allontanarlo dal presidio dei Forconi

Teramo - Un signore sulla 60ina, con indosso il cappello dell'Armata rossa e una bandiera di Rifondazione Comunista scende in strada per unirsi ad un presidio del Movimento dei Forconi.

Quando Domenico Rofi , è così che si chiama il protagonista indiscusso del video, viene notato dagli altri manifestanti scoppia una 'violenta' lite che sfocia nel fantozziano. Infatti quella bandiera rossa che Domenico sventola con tanta enfasi non va proprio giù ai ragazzi dei forconi, che rivendicano come apartitica la loro manifestazione. All'invito, per niente educato, di mettere via la bandiera Domenico risponde "Sono un uomo libero, la bandiera è sacra" e dopo una serie di spintoni, il compagno Rofi si mette sulla difensiva con fare minaccioso urlando "SONO UN'ATLETA! SONO UN'ATLETA! TI SPACCO LA FACCIA".
La vicenda si è poi conclusa con l'intervento della polizia e l'allontanamento del nostalgico dell'armata rossa.

SEGUICI SU FACEBOOK


VIA | Il Centro

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

6 commenti Aggiorna
Ordina: