Lo squalo ciclope albino esiste veramente [Foto & Video]

Happyblog non è KAZZENGER: Lo squalo albino affetto da ciclopia è esistito veramente


Lo squalo ciclope albino esiste veramente: Gallery

Il divertimento continua su Facebook: Se non metti 'mi piace', ridi solo a metà


 

Nel 2011, sulle coste di Baja Californiana Sur, un pescatore messicano trovò all'interno di una carcassa di squalo femmina (Carcharhinus obscurus) un feto mostruoso e aberrante.

Le immagini dello squalo mutante, con un solo occhio (Ciclopia) e affetto da albinismo, diventarono presto virali, insinuando il dubbio della veridicità del 'mostro' negli internauti. Tuttavia, gli scienziati confermarono la legittimità di questo mutante affermando che l'occhio era funzionale, anche se l'animale, con molta probabilità, non sarebbe sopravvissuto nel suo ambiente naturale. Motivo per cui è molto raro trovare esemplari del genere affetti da ciclopia.

Successivamente, alcuni ricercatori poterono analizzare da vicino l'esemplare confermando che la ciclopia era dovuta ad un fallimento da parte del prosencefalo (il cervello) di dividersi nei due rispettivi emisferi. La mancata divisione del cervello ha provocato la formazione di un solo bulbo oculare nel feto, conferendo al cucciolo mai nato, questa forma bizzarra e simpsoniana. Questo tipo di mutazioni possono verificarsi spontaneamente o a causa di fattori esterni come l'inquinamento. Quest'ultima ipotesi è stata scartata visto che il mare dove è stato ritrovato il corpo di mamma squalo è uno dei meno inquinati del mondo.

Lo squalo ciclope albinoo


Fotogramma della 2z04 dei Simpson: "Due macchine in ogni garage, tre occhi in ogni pesce"
  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.