Supervenus: Ecco dove ci porterà la chirurgia estetica [cortometraggio]

Un cortometraggio, molto efficace, mostra a cosa può portare un uso eccessivo della chirurgia estetica.

Le mani di un chirurgo operano direttamente su una donna raffigurata in un "Atlante Elementare di Anatomia" (Atlas Élémentaire d'Anatomie). Così, si susseguono i vari interventi per "migliorare" l'aspetto fisico della paziente: botox, liposuzioni, rinoplastica, lifting, lipofilling, mastoplastica additiva (due volte) etc.. etc.. fino trasformare quello che era un essere umano in un mostro.

L'animazione in stop motion si intitola "Supervenus" ed è un'opera di Fréderic Doazan.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.