Un po' di salsa di soia sopra il polpo e l'animale sembra tornare in vita: Ecco perché


seguici su Facebook

«Cameriere, il mio pranzo non se la sente proprio di essere mangiato»

Il polpo della zuppa di pesce "torna in vita" quando viene a contatto con la salsa di soia.
Ora frenate il vostro animalismo part-time perché dietro a questa reazione alquanto bizzarra c'è una valida spiegazione scientifica.

In realtà, la bestia è bella che morta. Il movimento spasmodico dei tentacoli fa parte di una reazione neurobiologica scatenata dal cloruro di sodio (nda il normalissimo sale da cucina), presente in grandi quantità nella salsa di soia, che va a stimolare le pompe sodio-potassio dei neuroni ancora intatti.

polpo soia

Questo stimolo esterno provoca degli spasmi muscolari che danno l'impressione che il polpo sia ancora vivo. Si tratta quindi di una reazione analoga a quella scatenata dall'elettricità su un cadavere, meglio nota come galvanismo.

Il polpo nel video è servito crudo, come vuole la tradizione giapponese Odorigui, dove odori significa "ballare" mente gui "mangiare".Quindi si tratta di un prodotto estramente fresco dove le varie componenti cellulari, come i nervi e i muscoli, sono ancora intatte e recettive agli stimoli esterni.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.