Guasto al decollo: nessun problema, c'è un ingegnere tra i passeggeri

aereo_thomas_cook

Se ieri avevamo discusso delle bizzarre idee per renedere la vita difficile ai passeggeri RyanAir, oggi la notizia che arriva sempre dall'Inghilterra è ancora più assurda: un passeggero ha riparato l'aereo su cui sarebbe dovuto partire, che era in ritardo per un guasto di difficile gestione, così da poter decollare ed arrivare a destinazione.

I passeggeri del volo Thomas Cook da Minorca a Glasgow erano stati avvisati che il loro volo sarebbe decollato con ben 8 ore di ritardo per un guasto tecnico, in attesa dell'ingegnere addetto in arrivo in volo da Manchester. A quel punto uno dei vacanzieri si è proposto come ingegnere qualificato per risolvere il guasto e ha offerto il proprio aiuto. Dopo i dovuti controlli, l'uomo ha messo mano al Boeing 757 che è potuto decollare ed è arrivato a destinazione con soli 35 minuti di ritardo.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

6 commenti Aggiorna
Ordina: