Le immagini dei resti di un programma spaziale russo in un hangar abbandonato

In un hangar sperduto nel deserto kazako, i resti di un programma spaziale russo avviato nel 1974 e abbandonato nel 1993 (dopo il crollo dell'Unione sovietica)

Il fotografo russo Ralph Mirebs ha deciso di esplorare quello che poteva essere la Houston del Kazakistan dove sono ancora presenti numerose strumentazioni e ben due space shuttle (v. gallery).

L'hangar si trova vicino al cosmodromo di Bajkonur ancora attivo e considerata la più vecchia base di lancio del mondo, nonché tristemente famosa per la catastrofe di Nedelin dove morirono 150 persone.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.