Ragazzina mima una pistola con le mani a scuola, viene sospesa e accusata di terrorismo

bambino pistola mani

Una storia che ha veramente dell'incredibile: una tredicenne frequentante la Bleyl Middle High School a Houston (Texas, USA), giocava con alcuni suoi compagni di classe impersonando una poliziotta (inequivocabilmente indossando una maglietta della NYPD, distretto di polizia di New York).

Mirando "pericolosamente" i pennarelli della lavagna con una pistola immaginaria mimata con la mano ha messo in difficoltà la sua insegnante che è corsa immediatamente dal preside per chiedere una sua sospensione di tre giorni per non aver rispettato la «politica di tolleranza zero» in vigore nella scuola. Tale politica non ammette comportamenti ritenuti pericolosi come portare alcool o droga all'interno dell'edificio scolastico.

Il gesto è stato ritenuto una «minaccia terroristica» perché «attentava alla vita dell'insegnante», riferisce la madre della ragazzina. Siamo davvero arrivati al punto da scambiare un gioco innocente per un gesto violento? Facciamoci una risata, solo perché siamo su Happyblog!

Via | Doug Stephan

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

10 commenti Aggiorna
Ordina: