Con uno scherzo zittiscono il telecronista brasiliano dei Mondiali 2010

Con la frase "Cala boca, Galvao" lanciata su Twitter milioni di persone da tutto il mondo hanno detto "Tappati la bocca" a un telecronista brasiliano, Galvao Bueno, pensando invece di aiutare l'ambiente e salvare la vita di una specie di uccelli dell'Amazzonia in pericolo di estinzione. Qui sopra potete trovare il finto video dedicato all'uccello Galvao.

Lo scherzo è diventato mondiale quando la frase è diventata una delle più utilizzate a livello mondiale e gli utenti che non parlavano portoghese hanno iniziato a chiedere cosa volesse dire. La risposta è arrivata da un account twitter: "Galvao è un uccello molto raro in Brasile. "Cala boca" vuol dire "Salvare", i brasiliani sono molto tristi perché molti galvao muoiono tutti i giorni".

In più c'era anche la promessa che, per ogni tweet con il messaggio "Cala boca, Galvao", sarebbero stati donati dieci centesimi alla causa.

E così, in poco più di tre giorni, fra chi ci ha creduto, chi ha capito e chi ha solo rilanciato il messaggio, su Twitter sono arrivati oltre nove milioni di messaggi per dire a Galvao Bueno di "tapparsi la bocca". E lui? Il conduttore ci ha scherzato sopra, parlandone in tv e rilanciando la notizia su Rede Globo. Dando nuova linfa a uno scherzo che resterà nella storia del web, e del mondiale sudafricano.

Via | Repubblica.it

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

4 commenti Aggiorna
Ordina: