Polizia investiga per un'intera giornata su un brutale assassinio, poi scopre di essere sul set di un film

scena del crimine

I poliziotti accorsi in seguito alla segnalazione di un incendio all'interno del George Washington Hotel a Pittsburgh (Pennsylvania, USA) hanno scoperto una stanza piena di sangue e brandelli umani, descritta dal capo della Polizia come «la scena più brutale mai vista in 35 anni di carriera».

Gli agenti hanno lavorato per più di otto ore sulla scena del crimine per poi accorgersi di essere in una stanza usata come set cinematografico nel 2008 e lasciata intatta in caso di un possibile sequel del sanguinario film (per la precisione, New Terminal Hotel di Corey Haim).

A difesa dei poliziotti di Pittsburgh, che ovviamente hanno fatto la figura dei babbei, i ben 14 omicidi (veri) avvenuti all'interno dell'hotel, da alcuni ritenuto "maledetto". Quindi non deve meravigliare l'aver dato per scontato che le macchie rosse non fossero confettura d'amarena.

Via | Gizmodo

Photo | Flickr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: