Barzellette natalizie

Arrestato Babbo Natale per spaccio: colto in mezzo alla neve con le mani nel sacco, mentre faceva tirare le renne...

Un ottimista è una persona che inizia una dieta nel giorno di Natale.

Ricordati che non s'ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale.

Due bimbi parlano: "Io per Natale mi faccio regalare un trenino elettrico e tu?".
L'altro: "Io una scatola di Tampax".
"E che cos'è?"
"Non lo so, ma ho visto la pubblicità e fanno vedere che si può giocare a tennis, saltare, nuotare, sciare e fare tante altre cose".

"Ma tu credi a Babbo Natale?"
"Io? Ma se non credo neanche alle uova di Pasqua!"

A quale velocità va il cammello dei re magi? A tutta mirra!

La maestra vuol fare un gioco con i suoi allievi: "Allora, ditemi il nome di una cosa rotonda e pelosa". Luigino alza la mano e dice: "La pesca, signora maestra!". "Bravo Luigino!". La Maria alza anch'essa la mano e dice: "Il kiwi". Poi si alza Pierino e dice: "Le palle di Natale!". La maestra lo guarda stupita e dice: "Ma Pierino! Le palle di Natale sono rotonde, ma non hanno dei peli!". E Pierino rivolgendosi al suo compagno di banco: "Dai, Natale, togliti i pantaloni e mostra le palle alla signora maestra!!!"

Il nonno: "C'era una volta un albero di Natale gigantesco..."
Il nipotino: "Sai che palle!".

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

3 commenti Aggiorna
Ordina: